IT-Alert: in Italia prove e test del nuovo sistema di allarme pubblico

297
IT-Alert
IT-Alert

In questi giorni molti utenti italiani hanno ricevuto un particolare messaggio accompagnato da un suono intenso di allarme, ma cosa sta succedendo? Vediamo di capire meglio di cosa si tratta. E’ un nuovo sistema di allarme pubblico in modalità “TEST” volto ad informare in modo massivo dell’imminente possibile problema.

Come si svolge il “TEST” ?

Tutti i telefonini collegati alla rete suonano per il nuovo test It-Alert, il sistema di allarme pubblico della Protezione Civile che invia un messaggio di allerta in caso di emergenza. Tutti gli smartphone emetteranno un suono di notifica e riceveranno lo stesso sms: “AVVISI DI EMERGENZA – Questo è un MESSAGGIO DI TEST del sistema di allarme pubblico italiano”.

Nessuna paura è solo una prova generale

Niente di cui preoccuparsi: è solo il test di IT- alert, il sistema nazionale di allarme pubblico sviluppato dalla Protezione Civile. Lo stesso test è già stato effettuato in due regioni, nello specifico in Toscana e in Sardegna. Prima della fine del 2023 toccherà a tutti: nelle prossime settimane sono previste prove in altre regioni. L’obiettivo di questi test è di avvisare la popolazione in modo tempestivo in caso di gravi emergenze o pericoli imminenti. Quali per esempio:

  • Maremoto generato da un sisma
  • Collasso di una grande diga
  • Attività vulcanica, relativamente ai vulcani Vesuvio, Campi Flegrei, Vulcano e Stromboli
  • Incidenti nucleari o situazione di emergenza radiologica
  • Incidenti rilevanti in stabilimenti soggetti al decreto legislativo 26 giugno 2015, n. 105
  • Precipitazioni intense

La tecnologia dietro questa prova

IT-alert si basa su una tecnologia definita cell-broadcasting attraverso la quale è possibile inviare massivamente messaggi su tutti gli smartphone collegati a una serie di celle telefoniche selezionate. In questi test vengono definite le celle che coprono il territorio di regioni specifiche ma poi quando il servizio sarà in funzione a pieno regime verranno selezionate direttamente le celle dei territori interessati dall’emergenza. Per ricevere il messaggio basta avere lo smartphone acceso. Una volta che la notifica appare bisogna interagire con la scritta cliccandoci su per poterla eliminare.

Sul sito ufficiale del sistema d’allarme ci sono tutti gli eventi per cui entrerà in gioco IT-alert. Si tratta principalmente di eventi di carattere idrogeologico ma ci sono anche emergenze di altro tipo.

Questionario da compilare

Attualmente lo status di “sperimentazione” del sistema IT-Alert puà portare a malfunzionamenti, per questo motivo la Protezione Civile chiede di compilare un questionario per raccogliere le esperienze degli utenti. Il questionario è aperto a tutti, sia ai cittadini che hanno ricevuto la notifica sia a quelli che non hanno ricevuto niente. Nel questionario si chiede agli utenti anche di specificare modello di smartphone e operatore, così da capire se ci sono dei problemi specifici.

Qui trovate il LINK AL QUESTIONARIO